Chi siamo

Doppio spazio espositivo per ogni tipo di Talento e ogni genere di Arte, vogliamo mostrare e fare comprendere la grandezza della creatività umana e la capacità di alcuni talenti geniali di esprimere esteticamente, le opere esposte potrebbero fare vivere la realtà da prospettive nuove. Siamo molto più che una galleria, noi diamo la possibilità di esporre opere di qualità di ogni genere di Arte, dal Poeta, al Pittore, dallo scultore al fotografo, dal tatuatore allo stilista al musicista, noi non diamo limiti al Talento!!!

Abbiamo la possibilità di fare esporre agli artisti in due location di enorme prestigio e storia, la Bottega d'Arte, in centro storico a Modena adiacente alla Pomposa, zona frequentatissima in ogni stagione, sia di giorno che di sera, oppure nella famosa Torre Strozzi di Perugia, appunto da dove prende il nome l'associazione, Torre ricca di storia con ampi saloni molto illuminati, dove è possibile organizzare anche eventi speciali.

 

Clicca su contatti ed informati come esporre.

Oggi in Bottega

Bulgarelli Romano

Prandini Luciano

Parascovia Toma

  

1 - 31 Maggio 2019 

 

Oggi ,si sa", per diventare pittori alla moda,per ottenere inviti alle grandi mostre,per i grossi premi,spesso non e" necessariosaperdipingere,occorre saper inserirsi nelle correnti,sapere fare l" artista telematico per poi vendersi al meglio. 

Il nostro e" artista capace di andare controcorrente,perche" ha un suo discorso da dire  ,Bulgarelli  Romano  non teme di dipingere con i colori ed i pennelli e di mettere nei quadri ogni cosa al giusto posto. 

Le sue opere sono nature morte,oggetti sognanti,cosi leggeri e senza peso,appartengono ad un mondo diafano,e,prevaricando ilvisibile,entrano in un mondo fatto di immagini comuni ,che diventano misteriose ed inconsuete. 

Pittura spontanea  ed istintiva,ma al contempo leggera,precisa,delicata,ricca di pregevoli trasparenze,pittura ricca di sfumature e velature. 

Bulgarelli espone questo maggio 2019 presso la galleria torre strozzi di modena. 

Danilo Favini

 

  Prandini ha guardato alla vita che attorno gli ferveva ,al palcoscenico urbano.per coglierne gli aspetti piu lieti e

festosi, e cosi sono nate delle serie .quella delle sagre popolari,delle giostre.della vita cittadina.fitte di persone

anonime .ordinate.parte integrale dell architettura dei borghi.delle citta'-

Modena sopratutto,ma anche Parigi, citta di sogno.immerse dal nostro in una dimensione fantastica.come  in quelle stampe di aalcuni secoli fa,

La citta emerge con una identita  ' sconosciuta, una stratificazione secolare di monumenti e di stili . ricondotta

allì unita' iconica sul metro di una calda.intima partecipazione,

L' artista   era impegnato a difendere la propria arte intimamente percepita e sviluppata contro ogni esterna pressione contro ogni influenza d 'ordine  esistenziale e culturale .

Con questo non si vuol dire che Prandini abbia rifiutato la cultura e nemmeno che abbia rifiutato il confronto con il mondo dell arte ,piu' semplicemente si rileva che  questo pittore  ha adeguato i  portati della cultura assunta  per affinita' a una propria idea della pittura-resistendo quindi alle occasionali tentazioni .Atto di fede

e anche atto di amore quindi . Tecnica volutamente lineare e semplice.colori meravigliosamente vibranti .....questa era l arte di questo maestro modenese ,che purtroppo ci ha lasciato da tempo.ma che e' assolutamente necessario riscoprire e considerarlo un eccellenza della florente arte italiana -

Massimiliano Padovani 

 

Nella pittura di TOMA PARASCOVIA,pittrice di chiare origini moldave ,inserita appieno nella nostra societa' ed anche nel nostro tessuto culturale,date le sue notevoli dimostrazioni artistiche,c e" una costante che suscita interesse ed emozioni ......la sincerita'.

In un mondo dominato da realta' virtuali,questa pittura,puo' parlare ancora un linguaggio semplice ed immediato., Chiariamoci la maestria tecnica,affinata negli ,anni,c" e".

TOMA e" artista vera con anni di studio dei colori e delle pennellate,indirizzata all inizio dal pittore modenese FONTANA.Lei con umilta' studia e migliora anno dopo anno,sino a raggiungere una capacita' espressiva ,unitamente ad una tematica precisa di notevole fattura.

i colori sanno di festa,sono tesi,luminosi,spesso sgargianti,i soggetti sono legati ad un dialogo con la natura,alla fedelta' alle buone regole,quelle che non consentono speculazioni ed inganni.

TOMA PARASCOVIA merita il riconoscimento dei suoi meriti da parte sia della critica che del pubblico.

Quindi seguiamola nel suo percorso,nel mese di maggio 2019 esporra" presso la galleria torre strozzi nel centro della stessa Modena,citta" che la ospita.

SANDRO GHIRELLI 

Prossimamente

Gruppo esposizioni e compravendita libera

Associazione Culturale Torre Strozzi

 

L'arte è 

l'espressione del pensiero più profondo nel modo più semplice, può essere lo specchio dell'artista, ma anche chi lo osserva può trovare significati particolarmente personali, l'arte può farci vedere una realtà da prospettive nuove, diverse, e raccontare molto di più di quello che rappresenta, guardando le opere di un qualsiasi artista possiamo trovare sicuramente tracce di lui, ma anche tracce di noi.